Vulvare cancro

Vulvare cancro – una maligna zona tumorale lesione dei genitali esterni (labbra, il clitoride, il vestibolo, commissura posteriore, uretra, ecc …). Manifestazioni di cancro della vulva può essere prurito, irritazione, disagio nella zona genitale, dolore, ulcerazioni, formazione esofitica, sangue o pus Cialis e scarico. La diagnosi di cancro della vulva comprende l’esecuzione di un esame pelvico, vulvoskopii, citologia e istologia del materiale bioptico. Nel trattamento del cancro della vulva con la chirurgia, la chemioterapia e radioterapia

cancro della vulva
cancro della vulva

Nella struttura di conti cancro patologia vulvare maligni onco-ginecologica per circa il 2-5%, secondo in frequenza di comparsa del cancro cervicale, il cancro endometriale e cancro ovarico. Maggior parte dei tumori della vulva si sviluppa nelle donne 65-75 anni di età; di età riproduttiva è raramente diagnosticata. La localizzazione tipica del cancro della vulva sono le labbra, il clitoride, uretra, commissura posteriore, raramente colpisce le ghiandole bartolinievyh area di processo.

Con questo, cancro della vulva si riferisce ai processi di localizzazione del tumore all’aperto, oltre il 60% dei pazienti si rivolgono al ginecologo per avere stadio della malattia III-IV. Questo problema in ginecologia è una testimonianza della cultura medica bassa, la mancanza di lavoro di prevenzione, rilevazione in ritardo di sfondo e le lesioni vulvari precancerose.

Le cause del cancro della vulva

Epidemiologia del cancro della vulva vengono divulgate abbastanza. Si ritiene che i meccanismi che portano allo sviluppo di carcinoma della vulva, dovuti a cambiamenti ormonali nel sistema riproduttivo durante la menopausa e post-menopausa. Questo porta ad una diminuzione della sensibilità dei recettori per gli estrogeni cialis online italia, età cambiamenti involutive di tessuti. In condizioni avverse nei tessuti della vulva verificarsi proliferativi, modifiche displasia con successiva trasformazione maligna.
cancro vulvare si sviluppa spesso sullo sfondo delle precedenti processi degenerativi dei genitali – kraurosis e leucoplachia della vulva, sclerosante stripping. Per i veri precancers in ginecologia includere displasia vulvare (iperplasia atipica).

Tra i fattori che aumentano in modo significativo il rischio di cancro della vulva, presenza isolato di infezione da HPV, HIV, il melanoma o nevi atipici, obesità, ipertensione, diabete, insorgenza tardiva del menarca e della menopausa precoce. Un ruolo importante nello sviluppo del cancro della vulva giocare cattive abitudini, frequente cambio di partner sessuali, infezioni a trasmissione sessuale.

La classificazione del cancro della vulva

Con istotipo nel 80-90% dei casi diagnosticati cancro della forma squamose vulva con un alto grado di differenziazione. A 2% dei pazienti ha rivelato un melanoma maligno della vulva; molto meno – altre forme (adenocarcinoma primario, il cancro di Paget, carcinoma a cellule basali, sarcoma, tumore della ghiandola di Bartolini).

Secondo distinguere il tipo di esofitica crescita, nodulare, ulcerosa, il cancro della vulva infiltrante-gonfio.

Secondo la classificazione clinica internazionale, l’incidenza di cancro della vulva viene valutata dagli stadi Figo (0-IV) i criteri e le TNM (dove, T – tumore primario, dei linfonodi regionali di N-, M – metastasi a distanza)

Fase 0 (Tis) – cancro preinvasiva della vulva
Fase I (T1) – limitata diffusione del tumore della vulva o del perineo, ma non supera la dimensione massima di 2 cm:
IA (T1A) – invasione stromale inferiore a 1 cm
IB (T1B) – invasione stromale superiore tadalafil a 1 cm
Fase II (T2) – la diffusione del tumore è limitato alla vulva e perineo, ma superiore alla maggior quantità 2 cm.
Fase III (T3 N1) – la crescita del tumore può essere diffuso sulla vagina, parti inferiori delle uretra, ano, linfonodi regionali su un lato.
Stadio IVA (T4 N2) – la crescita del tumore possono essere diffuse alla mucosa della vescica, le sezioni superiori della uretra, il retto, linfonodi su entrambi i lati.

IVB stage (M1) – metastasi a distanza sono determinate in qualsiasi incidenza di cancro della vulva.

cancro della vulva
cancro della vulva

I sintomi del cancro della vulva

Denunce di cancro della vulva possono essere variate. I primi sintomi tipici sono bruciore, irritazione, prurito della vulva, indossando parossistica in natura e aggravato durante la notte.
Mentre i tumori e disturbi del tessuto trofico appare ulcerazioni della mucosa, stillicidio. Gonfiore e violazione dell’integrità della copertura della vulva dolore manifesto, sierosa, sanguinante o purulenta (con infezione secondaria) secrezioni. Il dolore è particolarmente pronunciato nel tumore del clitoride e la profonda infiltrazione dei tessuti. Il decadimento del tumore può verificarsi una forte emorragia, scarico maleodoranti profusa. Quando si esegue un cancro della vulva è contrassegnato gonfiore pube, arti, minzione ridotta, e costipazione.

Metastasi del cancro della vulva avviene modo lymphogenous; mentre inizialmente colpisce l’inguine, poi il iliaca e linfonodi ipogastrica. manifestazioni comuni di cancro della vulva nelle fasi successive sono febbricola, stanchezza, debolezza, perdita di capacità di lavoro.
cancro vulvare è differenziato con vulvitis, bartolinite, la sifilide, la tubercolosi, tumori benigni della vulva, malattie della pelle (tigna, dermatosi, formazioni della pigmentazione).

La diagnosi di cancro della vulva

Il principale metodo di rilevazione del cancro della vulva è un esame ginecologico. Visivamente, in piccole o grandi labbra, clitoride, uretra possono mostrare piccoli noduli, ulcerazioni o dell’istruzione verrucosa pigmentata, differenti per colore dal tessuto inalterato. vulvoskopiya (colposcopia) viene condotto per un esame dettagliato delle aree anomale della vulva.

Il processo diagnostico viene eseguito prelievo e l’esame (microscopico, citologico, batteriologica) di strisci dalla superficie di tumori, dalla vagina e cervice. Il metodo decisivo nella diagnosi di carcinoma della vulva è una biopsia dei genitali esterni, seguita da materiale esame istologico.
Per la stadiazione del cancro vulvare, determinare l’entità del processo e la presenza di metastasi viene eseguita ecografia pelvica, ultrasuoni dei nodi addome e linfatici, radiografia del torace; sulla testimonianza – cistoscopia, anoscopia, rettoscopia. Se necessario, il paziente consultare un pneumologo, proctologo, urologo.

Il trattamento del cancro della vulva

Le terapie chirurgiche e di radiazioni più comuni usati nel cancro della vulva; anche possibile effettuare la terapia fotodinamica, ablazione laser e chemioterapia.

Nello stadio 0 (carcinoma della vulva in situ) produce una vasta escissione (asportazione) o l’ablazione della vulva fuoco tumore. Una lesione più diffusa e crescita invasiva (stadio I) mostra vulvectomia con linfoadenectomia unilaterale. Vulvectomia comporta la rimozione del clitoride, labbra, grasso nella zona pubica.

Rilevazione del cancro della vulva in stadio II è la base per un vulvectomia linfoadenectomia radicale con nodi bilaterali inguinali-femorale. Se il tumore è localizzato nella zona del clitoride, necessario per eseguire linfadenectomia inguinale-femorale-iliaca. Se siete linfonodo rimozione chirurgica del cancro della vulva fase interessata è completato da postoperatoria irradiazione aree regionali.

Nel cancro resecabile della vulva trattamento stadio III è iniziata con vulvectomia radicale, linfoadenectomia inguinale bilaterale-femorale-iliaca, seguito da irradiazione a distanza di tutte le aree interessate.
Le possibilità di trattamento chirurgico del carcinoma della vulva stadio IV dipendono dalla prevalenza di lesioni neoplastiche nella struttura adiacente. In alcuni casi, effettuata vulvectomia radicale rimozione del retto, vescica, vagina, fibra, isterectomia con successive zone metastasi irradiazione.

Nel cancro resecabile della vulva sono trattati con la radioterapia (chemio) la terapia, quindi, se possibile, effettuare una fase chirurgica.

La prognosi di cancro della vulva

La prognosi successiva è determinato dalla fase iniziale di carcinoma della vulva e la radicalità del trattamento. Il corso più aggressiva di cancro della vulva è localizzato nella zona del clitoride, nonché con il tipo infiltrante-gonfia della crescita; i più favorevoli – tumori delle piccole labbra; intermedio – il cancro delle grandi labbra.
la sopravvivenza di tre anni nella terapia combinata del cancro della vulva è 63-70% in cinque anni – 57-60%; Solo durante la radioterapia – 50% e 30%.

I preparativi per il trattamento del cancro della vulva

Dal momento che il cancro della vulva forma più comune morfologica è carcinoma a cellule squamose, chemioterapia sistemica per la localizzazione di tutte le raccomandazioni del caso mono e il cancro del collo dell’utero polichemioterapia. Può essere usato come una combinazione delle seguenti preparazioni:

  1. Bleomycin – 10 mg / m2 / m 2 due volte la settimana per 2-3 settimane.
  2. Methotrexate – 10 mg / m2 per via orale 2 volte a settimana per 2-3 settimane. Corsi ripetuti dopo 3 settimane.
  3. Mitomicina – 10 mg / m2 / in 1 giorno.
  4. Fluorouracile – 1 g / m2 / 24 ore di infusione, iniziando 30 min.

Dopo mitomicina, giorno 1, 2 e 3 giorni. Questa modalità può essere integrata da radioterapia, che inizia 10 giorni dopo la chemioterapia.