Cancro uterino

Utero – spaiato lunghezza corpo cavo di 7-9 cm in nullipare e 9-11 cm nelle nullipare, larghezza fino a 4-5 cm (a livello delle tube di Falloppio) e uno spessore di 3 cm (direzione antero-posteriore). In apparenza assomiglia ad un utero pera appiattito, con un angolo aperto anteriormente. L’utero e la cervice si distinguono corpo, tra le quali vi è uno stretto istmo. La parete del spessore dell’utero 1-2 cm ha tre strati: quello esterno, o sierosa (peritoneo), medio o muscolare (miometrio) e interna o mucose (endometrio). Nel periodo riproduttivo, l’endometrio durante ogni ciclo mestruale e si addensa, se non si rimane incinta, ha respinto ed escreto durante le mestruazioni. trasformazione maligna dello strato di cellule porta allo sviluppo di cancro endometriale, chiamato anche cancro cervicale.

Il cancro uterino
Il cancro uterino

Nella struttura di patologia cancro nelle donne cancro uterino è la quarta più comune, il cancro al secondo seno, del colon e del polmone, e la settima causa di morte per tumori maligni. In Europa, l’incidenza del cancro del collo dell’utero varia da 13 a 24 casi per 100 000 donne, e il tasso di mortalità – 4-5.

La causa del cancro cervicale – una mutazione nelle cellule dell’endometrio, a seguito della quale diventano cancerose e quindi acquisiscono la capacità di divisione incontrollata che porta alla formazione del tumore. Con la crescita e la diffusione di progressione del tumore inizia le sue cellule maligne attraverso i linfatici e vasi sanguigni – metastasi linfatica e ematogena. In primo luogo, nuovi tumori o metastasi nei linfonodi appaiono (pelvico e lombare o paraaortic) e poi in lontane organi – (. Vedi in basso stadio della malattia) del polmone, fegato, reni, ossa, cervello.

Fondata seguenti fattori di rischio di cancro uterino:

1. infertilità e disturbi mestruali a causa della soppressione di ovulazione o anovulazione (senza uscite maturano uovo a metà del ciclo) nel periodo riproduttivo e le donne in pre-menopausa. Allo stesso tempo, vi è un aumento dei livelli di estrogeni (hyperestrogenia) a causa di progesterone inferiore. Estrogeni e progesterone – una femmina ormoni sessuali.
2. Mancanza di sorta: se una donna non ha dato la nascita, il rischio di cancro uterino è aumentata di 2-3 volte.
3. A partire dal periodo mestruale prima dell’età di 12 anni. Menopausa tardiva (cessazione delle mestruazioni) – dopo 52-55 anni (a partire dall’età di cicli anovulatori sono più comuni). In altre parole, i più cicli mestruali, il più l’effetto degli estrogeni sull’endometrio e, di conseguenza, la probabilità di cancro dell’utero sopra. Nei cicli anovulatori, i livelli di estrogeni sono aumentati.
4. obesità (tessuto grasso è una fonte supplementare della sintesi degli estrogeni dai loro precursori).
5. ormonali farmaci terapia sostitutiva estrogenica solo senza progesterone. Il rischio è direttamente dipendente dalla durata del trattamento e la dose di farmaci.
6. Ovaio policistico (da iperestrogenismo).
7. Alcuni tumori ovarici che producono ormoni (estrogeni).
La terapia 8. ormonale per il cancro al seno: il rischio è più elevato nei pazienti che assumono tamoxifene. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, questo rischio è trascurabile in confronto con l’uso di tamoxifene.
9. diabete.
10. Il cancro del colon ereditario senza poliposi (sindrome di Lynch). In questa sindrome aumenta la probabilità di sviluppare altri tumori, tra cui il cancro dell’utero. Se il parente più prossimo ha avuto questa sindrome, è necessario passare l’ispezione (possibilmente con la consulenza medica e genetica) per prevenire il cancro del collo dell’utero.
11. processi iperplastici endometriali in passato.
12. Età. Con l’età aumenta la probabilità di sviluppare tutti i tipi di cancro, tra cui il cancro dell’utero nelle donne.

I sintomi del cancro del collo dell’utero

Nel cancro uterino premenopausa appare aciclico (vale a dire, non associata a mestruazioni) sanguinamento uterino, almeno – periodi mestruali pesanti e prolungati. Spesso la malattia inizia con perdite vaginali acquosa, a volte striato di sangue. Dopo la menopausa, qualsiasi scarico vaginale è considerato anormale e dovrebbe essere un motivo di esame da un ginecologo. A pazienti errore comune è che si associano questi sintomi con l’avvento o stagionato “Climax”, si considerano in buona salute, e quindi di tempo per cercare aiuto medico. Dolore nel bacino e nell’addome – sintomo meno comune, è di solito indicativa di prevalenza della malattia. Nelle donne, gli anziani possono essere osservati stenosi ( “imperforate”) del canale cervicale, e il sangue si accumula nell’utero (hemometra); possibile accumulo di pus (piometra). Il tipo istologico più comune di cancro uterino – adenocarcinoma solito si verifica in forma di due varianti patogeni che sono stati descritti tumori sospeso YV Bohmanom. La prima variante è più comune nelle donne con obesità, diabete, ipertensione e altre malattie endocrine e cambiamenti metabolici, in cui il tumore sviluppato sullo sfondo di una prolungata esposizione agli estrogeni (non c’erano le gravidanze, menopausa tardiva, avevano ovaio policistico, e altri. ); secondo – nelle donne anziane (in post-menopausa) senza iperestrogenismo, contro l’atrofia endometriale. In una prima soluzione, adenocarcinoma si sviluppa su uno sfondo semplice, e quindi atipici iperplasia endometriale, nel secondo – senza lesioni precancerose prima, secondo l’espressione figurativa di Y. Bohman “destra fuori del blocco.” La prognosi è migliore nella prima forma di realizzazione, perché il tumore si sviluppa lentamente ed è sensibile agli effetti terapeutici ormonali.

La diagnosi di cancro uterino

Il medico chiede al paziente circa l’inizio della malattia, tutti i sintomi (chiarisce anamnesi), malattie ginecologiche e generali concomitanti (storia della vita), il che è particolarmente importante nei casi di sospetta il cancro dell’utero. Per abbreviare il processo e non dimenticate di visitare il ginecologo, è auspicabile ricordare e registrare le informazioni così come le vostre domande. Esame bimanuale e retto-vaginale ginecologica può determinare la dimensione dell’utero e degli annessi, ed anche per stabilire la prevalenza del cancro. Eseguire ecografia vaginale (US), con la quale determinare le dimensioni del tumore. Se viene rilevato un tumore, la diagnosi è confermata dall’esame istologico. Per fare questo, eseguire la biopsia di aspirazione o separati raschiamento uterino diagnostica. “All’americana” significa che il primo raschiamento ottenuto dal canale cervicale, e poi con pareti dell’utero. Questo elimina il processo maligno di transizione con il corpo uterino sul suo collo. prelievi citologici dal fornice posteriore della vagina per il cancro del piccolo informazioni utero.

Per selezionare il metodo più appropriato di trattamento è necessario per stabilire lo stadio del tumore del collo dell’utero. Torace radiografia elimina la presenza di metastasi nei polmoni. tomografia computerizzata (CT) e la risonanza magnetica (MRI) rivelano la presenza di lesioni tumorali (metastasi) nei linfonodi, polmoni, fegato, e altre parti dell’addome. Questi metodi possono essere eseguite con l’introduzione di un agente di contrasto somministrato loro indicazioni.

Fasi di cancro dell’utero:

  1. Fase I. Il tumore è all’interno del endometrio, o vi è una infestazione (germinazione) del miometrio (strato muscolare dell’utero).
  2. Fase II. Tumore della cervice.
  3. Fase III. Il tumore ha superato l’utero e si diffonde alla vagina o linfonodi (para-aortica) pelviche o lombari.
  4. Stadio IV. Il tumore invade la vescica o del retto, o metastasi a distanza sono il fegato, i polmoni, linfonodi inguinali.

Trattamento del cancro uterino

Utilizzare i seguenti metodi: chirurgia, radioterapia, chemioterapia e terapia ormonale. Questi metodi vengono utilizzati in forma indipendente o, più spesso, in combinazione. Scelta del trattamento dipende dallo stadio della malattia, la dimensione del tumore, il tipo istologico (struttura microscopica), il grado di differenziazione, la profondità della germinazione dello strato muscolare, il tumore si è diffuso oltre il corpo, la presenza di metastasi a distanza, il paziente età e comorbilità. Grado di differenziazione del tumore (G) viene determinata microscopicamente e assume i valori 1, 2 e 3. Più alto è il valore di G, minore è il grado di differenziazione del tumore e quindi prognosi peggiore. La prima forma patogena di tumore cancro uterino altamente differenziato (G1), il secondo – scarsamente differenziato (G3).

Il cancro uterino
Il cancro uterino

Il trattamento chirurgico è usato più spesso. Durante l’operazione, così come il cancro ovarico, eseguito stadiazione chirurgica che specifica il grado di diffusione del processo maligno (stadio) e ulteriori tattiche di trattamento. Procedura di stadiazione chirurgica comprende un audit della cavità addominale, una biopsia dei nodi delle ghiandole linfatiche e, lo studio citologico del liquido e tamponi, ecc, che è simile a quella effettuata nel carcinoma ovarico. Il volume delle operazioni in funzione dei fattori di cui sopra può essere la seguente: isterectomia (rimozione completa del corpo) di appendici, isterectomia radicale con appendici e linfadenectomia (rimozione dei linfonodi pelvici e lombari). In alcuni casi, la chirurgia completata mediante rimozione del omento. I pazienti con stadio I e II e un elevato rischio di metastasi e recidive dopo l’intervento chirurgico viene presentata l’radioterapia alla zona pelvica, che può essere integrata ed irradiazione del moncone vagina. Tecnica chirurgica in forma indipendente viene utilizzato solo in fase I pazienti con il minimo rischio di recidiva. Se l’intervento chirurgico è controindicato, quando io e la fase II viene utilizzato radioterapia concomitante, che include un esterno (remoto) gammaterapiyu linfonodi pelvici e linfatici (pelvica e / o lombare), e brachiterapia. La brachiterapia è l’introduzione di speciali cilindri di sorgenti radioattive in utero e la cupola vaginale. radioterapia combinata si svolge in un paio di settimane e può essere completata da chemioterapia o terapia ormonale. Nelle fasi III e IV con la chemioterapia, terapia ormonale e radioterapia in varie combinazioni. L’ultima volta considerando la possibilità di eseguire un intervento chirurgico per ridurre il volume della massa tumorale in queste fasi comuni. La terapia ormonale viene eseguita in una variante separata per giovani donne che vogliono preservare la fertilità e la funzione riproduttiva implementata solo in stadio I, quando il gonfiore non va oltre i limiti del endometrio e contiene recettori per gli ormoni sessuali femminili (estrogeni e progesterone) . La realizzazione di questo trattamento è possibile solo nei maggiori centri oncologici.

La prevenzione del cancro cervicale

Eliminando hyperestrogenism, uno dei principali fattori di rischio per il cancro dell’utero – alla base della prevenzione. Dato che hyperestrogenia portano a iperplasia endometriale, è necessario dopo raschiamento uterino, che è una terapeutica (soppresso attenzione patologica) durante una procedura diagnostica (materiale preparato per l’esame istologico), assegnare appropriati ormoni terapia chiamati progestinici. Per identificare iperplasia endometriale e cancro precoce dell’utero mediante ultrasuoni, mentre guidato dallo spessore dell’endometrio. È stato stabilito che l’assunzione di contraccettivo orale combinato per due anni riduce il rischio di cancro cervicale del 40%, mentre per quattro o più anni – 60%.

Ricordate che la chiave per il successo del trattamento del cancro dell’utero – è la diagnosi precoce. Questi dati indicano sopravvivenza a 5 anni dei pazienti con cui I, II, III e IV di stadi 82, 65, 44 e 15%, rispettivamente. Pertanto, se i sintomi descritti in questo articolo, così come il rischio di cancro uterino in modo tempestivo, si prega di contattare un ginecologo.

trattamento del cancro endometriale

Per il trattamento del carcinoma endometriale con la chirurgia, la radioterapia, terapia ormonale, e la brachiterapia e chemioterapia.

Il trattamento chirurgico di cancro endometriale è utilizzato per le fasi localizzate della malattia. Standard – rimozione dell’utero con appendici. Quando questa interferenza può essere configurato come un accesso aperto e laparoscopica. La rimozione dei linfonodi pelvici e para-aortici avviene in alcuni centri, ma non necessarie standard oggi, a causa del fatto che non danno significativo vantaggio di sopravvivenza e il rischio di complicanze postoperatorie linfostasi sufficientemente elevati.

Quando il cancro dell’endometrio durante l’intervento chirurgico è l’ispezione obbligatoria e palpazione degli organi addominali: fegato, diaframma, omento e la superficie peritoneale. È inoltre necessario prendere lavaggio peritoneale. Se l’operazione rivela la diffusione del peritoneo del tumore, è necessario eseguire l’intervento massima citoriduttiva.

Quando i tumori con lesioni isolate dell’utero al momento non vengono ricevuti dati affidabili sufficienti sull’uso di trattamento adiuvante del carcinoma endometriale. La questione del trattamento preventivo dopo l’intervento chirurgico è risolto singolarmente. I pazienti ad alto rischio, eseguite la radioterapia adiuvante o radioterapia con la chemioterapia.

La radioterapia o brachiterapia come un metodo indipendente di trattamento del cancro del collo dell’utero possono essere offerti ai pazienti con gravi patologie concomitanti: l’obesità, malattie cardiovascolari, diabete (a seguito di questo intervento non può essere eseguita).

La chemioterapia come metodo indipendente avviene nel cancro endometriale avanzato o recidivante. farmaci standard sono doxorubicina e cisplatino, e loro combinazioni.

Tale trattamento del cancro uterino è la terapia ormonale non è raccomandata per la prevenzione delle malattie. Tamoxifen, fazlodeks e medrossiprogesterone acetato può essere utilizzato per il trattamento della malattia avanzata dopo fallimento della chemioterapia.