Cancro spine

CANCRO SPINE
CANCRO SPINE

Ci sono due tipi principali di cancro del midollo spinale: tumori primari e neoplasie secondarie, cioè metastasi tumorali, derivanti dai processi che si verificano nel corpo: polmone, rene, tratto gastrointestinale, della prostata, e altri.

A volte è molto difficile da diagnosticare “cancro della colonna vertebrale”, perché i sintomi assomigliano a nessuno dei suoi altri disturbi, che di solito chiamiamo “mal di schiena”. Disagio nella colonna vertebrale, e anche qualche dolore grave il paziente prende per il mal di schiena o reumatismi, ritiene che egli semplicemente sovraccarico sul retro o muscoli slogata.

Quel dolore nella parte centrale e inferiore della schiena è considerato un sintomo principale del cancro, concomitante di caratteristiche come l’aumento debolezza muscolare, intorpidimento e perdita di sensibilità agli arti, paralisi. Al fine di diagnosticare correttamente il cancro del midollo spinale, è richiesto di condurre un esame completo per escludere altre malattie.

Procedimento radicale del trattamento, come con maggior parte dei tumori è la chirurgia, ma detenuti e la terapia farmacologica – terapeutico e un compagno, così come la radioterapia. Uno dei metodi più avanzati di trattamento moderno del cancro che affligge colonna vertebrale, è l’uso del coltello gamma, che è stretta, flussi di radiazione diretti precisamente, distruggendo le cellule tumorali e non danneggiare vicina tessuto sano.

Se viene rilevato il cancro prime previsioni possono essere molto positivo – a condizione che il trattamento radicale. trattamento medico conservativo può migliorare solo temporaneamente la qualità della vita del paziente, alleviare il dolore, ridurre la probabilità di insorgenza di nuovi focolai.

TUMORE MIDOLLO SPINALE: sintomi, il trattamento

Midollo spinale al posto del tumore può essere diviso in quelli che colpiscono la membrana e direttamente midollo spinale. tumori vista della colonna vertebrale che si sviluppano nel midollo (osteosarcoma) è abbastanza raro, tuttavia, escludono una tale diagnosi può essere solo un tecnico qualificato.

CANCRO SPINE
CANCRO SPINE

Per installare la localizzazione di tumori spinali, richiede un’ampia indagine graduale, il principale dei quali è la radiografia, durante il quale il liquido colorato viene iniettato nel canale spinale e per determinare la presenza del quadro e luogo di lesioni maligne. Infine si può chiarire la diagnosi tramite tomografia computerizzata ed esaminando campioni ottenuti mediante biopsia.

tumori benigni e maligni di base del midollo spinale tessuti, midollo spinale e delle ossa che lo circondano:

Le metastasi sono tumori secondari, accompagnati da forti dolori, un effetto di compressione sul dismotilità del midollo spinale;
mieloma multiplo – lesioni maligne del tessuto osseo, che è caratteristico per i pazienti di età superiore ai 40 anni; sintomi di un tumore del midollo spinale possono essere un lungo periodo di tempo non appare, anche se spesso uno dei sintomi sono un forte dolore;
osteogenico sarcoma – un tumore spina dorsale primaria che si sviluppa, di solito in due gruppi di età: gli anziani, e quelli che appena raggiunse la maggiore età, e quanto prima questa diagnosi è diventato frase, e ora i progressi della medicina permettono di fare previsioni ottimistiche.
leucemia è accompagnato da dolore lombare, cervicale, che diventa la causa della degenerazione del tessuto osseo vertebrale, così come anemia, febbre, debolezza generale.
Come per molti pazienti affetti da cancro, i sintomi dipendono da dove si trova tumore spinale, il tipo e lo stato di salute al momento di insorgenza della malattia.

Effettivamente, in molti casi solo trattamento curativo, cioè la chirurgia. Drug e radioterapia possono integrare il trattamento facilitando le condizioni del paziente.

medicazione

Tra il trattamento medico dei tumori spinali alalgesici utilizzati (analgesici). Quando il dolore non intensive, periodici analgesici narcotici usati (gruppo di FANS – farmaci anti-infiammatori non steroidei). Questi includono Analgin, aspirina, indometacina, paracetamolo, ibuprofene e altri. Non possono richiedere più di 3-4 volte al giorno.
Se la loro efficienza è diminuita e il dolore si intensifica, si pone la questione circa l’uso di analgesici narcotici, che sono emessi sulle ricette mediche e particolari e rigorose. Questi includono la morfina, Promedol, tramadolo, fentanil, e altri.